domenica 16 dicembre 2018

Sicula Leonzio-Catania: probabili formazioni

Nel diciassettesimo turno del Girone C di Serie C il Catania di Andrea Sottil, reduce dalla faticosa vittoria casalinga sulla Virtus Francavilla, rende visita alla Sicula Leonzio del debuttante Vincenzo Torrente. Un derby siciliano, quello in programma all’ “Angelino Nobile – Sicula Trasporti Stadium”, assai delicato per entrambe le contendenti, con i bianconeri che nelle ultime sei giornate hanno totalizzato un pareggio (nel derby di Siracusa) e 5 sconfitte, 3 delle quali fra le mura amiche. Calcio d’inizio alle ore 20.30.

sabato 15 dicembre 2018

Catania; i convocati per Lentini

Il Catania fatica e le novità continuano. Giunti al terzo impegno in otto giorni e provenienti da due prestazioni mediocri contro Bisceglie e Francavilla, gli etnei si accostano alla sfida di Lentini contro la Sicula Leonzio con alcune varianti di formazione in cantiere.
Le scelte di Sottil saranno dettate in parte dalla necessità di gestire le energie fisiche e nervose, sollecitate dagli impegni ravvicinati, e in parte dalla volontà di imprimere una svolta a una squadra che non si sta esprimendo secondo il proprio potenziale.

Insidia bianconera per l’ Elefante

La presentazione dell’incontro tra Sicula Leonzio e Catania
Domenica 16 dicembre si gioca la diciassettesima giornata, terzultima di andata, del Girone C della Serie C e il Catania sarà ospite della Sicula Leonzio all’ "Angelino Nobile", oggi "Sicula Trasporti Stadium". I rossazzurri hanno guadagnato una posizione in classifica rispetto alle giornate precedenti, con 27 punti hanno raggiunto Trapani e Catanzaro e si trovano al quarto posto; i bianconeri sono undicesimi con 18 punti. A Lentini si giocherà alle 20.30, arbitrerà Mario Vigile di Cosenza che sarà coadiuvato da Massara e Cantafio.

mercoledì 12 dicembre 2018

Lodi e fischi

Esultare tra i fischi. E’ lo strano paradosso dello strano Catania di questo periodo. Strano perché discontinuo e di fisionomia incerta. Ma strano anche nel senso di bislacco, lontano dallo spartito adeguato a potenzialità e aspettative.
Il freddo Massimino – non solo in senso meteorologico – che accoglie gli etnei in campo fa il paio con la contestazione sonora al triplice fischio finale. La gioia dei rossazzurri per la vittoria acciuffata in extremis con un rigore in pieno recupero e il malcontento serpeggiante sugli spalti producono un contrasto stridente, sintomatico del periodo difficile attraversato dal gruppo.

Lo Monaco: "Silenzio stampa atto di salvaguardia"

Catania in silenzio stampa, nel post gara del 'Massimino' parla l'amministratore delegato rossazzurro.
Rossazzurri in silenzio stampa dopo l'ennesima deludente prestazione, seppur terminata con la vittoria di misura e in extremis con la Virtus Francavilla al "Massimino", grazie a un calcio di rigore trasformato da Lodi al 93'. L'unico a parlare, ai microfoni di Telecolor e UltimaTv è l'amministratore delegato Pietro Lo Monaco:
«Abbiamo vinto meritatamente la partita, ma all’ultimo minuto. Qua a Catania però bisogna vincere 4-0. Il Catania non è baciato da nostro Signore che deve vincere per forza, noi lottiamo per vincere ma non è detto che tu riesca per forza nell’intento. 

Catania-V.Francavilla 1-0; Tabellino e Webcronaca

Partita sofferta per i rossazzurri che hanno sbloccato il risultato solo nei minuti di recupero.
Il Catania vince ancora al Massimino realizzando il gol della vittoria in pieno recupero. E’ stato Lodi a trasformare un rigore al 91′ mentre già il pubblico rumoreggiava per la prova scialba dei rossazzurri incapaci stasera di mettere in difficoltà la difesa avversaria. Poche iniziative e ritmo basso per almeno 70 minuti con la Virtus che ha retto bene e in qualche circostanza si è anche spinta dalle pari di Pisseri in contropiede. Poi il fallo ingenuo di Pino ha regalato i tre punti al Catania che però almeno nei 15′ finali ci ha provato sfiorando il gol in diverse occasioni. Una vittoria che consente alla squadra di Sottil di salire ancora in classifica toccando quota 27 punti. Prossimo match il derby con la Sicula Leonzio a Lentini.

martedì 11 dicembre 2018

Catania, rialza la testa!

La presentazione del match infrasettimanale tra Catania e Virtus FrancavillaMercoledì 12 dicembre per il Girone C della Serie C è in programma un turno infrasettimanale e il Catania giocherà al "Massimino" contro la Virtus Francavilla. L'incontro sarà valido per la sedicesima giornata (quartultima d’andata) e verrà arbitrato da Tremolada di Monza che avrà come assistenti Ceccon e Donato. I rossazzurri sono quinti in classifica con 24 punti, biancazzurri quattordicesimi a quota 13, stessi punti del Siracusa e del Rieti (quartultimo).

Catania: 22 convocati da mister Sottil

Al termine della rifinitura, svolta nel pomeriggio, l'allenatore del Catania Andrea Sottil ha convocato 22 giocatori per la sfida alla Virtus Francavilla, in programma mercoledì 12 dicembre alle 20.30 allo stadio "Angelo Massimino" e valevole per la sedicesima giornata del girone C del campionato Serie C 2018/19. Non convocato il 'solito' Cristian Llama.
I rossazzurri in ritiro pre-gara da stasera, sosterranno domani alle 10.30 una seduta di risveglio muscolare. Giovedì alle 15.00, a Torre del Grifo, primo allenamento in vista di Sicula Leonzio-Catania, in calendario domenica 16 dicembre alle 20.30.

domenica 9 dicembre 2018

Ombre rossazzurre

Evaporato. Dissolto. Sparito. Nel giro di tre giorni, il Catania passa dalla brillante prestazione contro il Sassuolo alla prova di devastante pochezza contro il Bisceglie.
Situazioni e contesti diversi, d’accordo. Era chiarissimo a tutti che lo spartito della Coppa Italia fosse profondamente differente da quello di un campionato di Serie C. Ma quel che si vede in Puglia è a dir poco sconcertante.
La squadra di Sottil è l’ombra di se stessa. Molle, impacciata, senza idee. I rossazzurri riescono nell’impresa di perdere contro un avversario di assoluta modestia, a digiuno di vittorie da ben dieci turni e guidato in panchina dal preparatore dei portieri, chiamato in extremis a occupare il posto lasciato vacante dal dimissionario Ginestra.

Sottil: “Mi vergogno e chiedo scusa. Oggi pagina nera dopo k.o. a Bisceglie”

Il tecnico etneo ha commentato con profonda amarezza la sconfitta di Bisceglie
Inatteso scivolone del Catania a Bisceglie arrivato dopo la bella prova in Coppa Italia. Una metamorfosi che il tecnico Andrea Sottil commenta così a fine gara: “Oggi per i colori rossazzurri è stata scritta una pagina nera calcisticamente parlando e mi vergogno per come è arrivata questa sconfitta. Penso che anche i ragazzi devono provare vergogna. Abbiamo preso un gol su pasticcio di Pisseri ma dopo non fatto nulla per riprenderla. Abbiamo perso una partita contro un Bisceglie che ha tirato una sola volta in porta ma noi prodotto poco in attacco. Abbiamo l’obbligo di fare di più. Io sono responsabile come tutti e mi dispiace per i tifosi perdere così e non mi so dare una spiegazione. Dovevamo fare di più e oggi siamo incappati in una giornata negativa. Non è una questione fisica, e non cerchiamo alibi, oggi abbiamo fatto male su tutti i punti di vista. Avevamo l’obbligo di essere più incisivi e cattivi, e invece abbiamo messo il Bisceglie nelle condizioni migliori per arroccarsi dietro e difendere il vantaggio. Venivamo da una bella prestazione col Sassuolo ma quello che mi fa arrabbiare è la non cattiveria della squadra. Mi aspettavo tutta un’altra partita qui al Ventura. Capita di andare sotto durante un campionato, ma noi dovevamo fare di più. Chiedo scusa a tutti i tifosi per una partita così brutta. Per fortuna giochiamo subito con la Virtus Francavilla mercoledì e dobbiamo subito rialzare la testa“.